What a table!

Or what a feeling.

Questo tavolo è una perfetta sintesi della filosofia che governa la soffitta: delle assi di cantiere, del legname da carpenteria, le zampe tornite di un altro tavolo sacrificato e addirittura la torre campanaria in ferro caduta dal tetto della chiesa dopo una bufera di vento.

La ruggine fermata ed il legno lasciato vivo, senza finitura, per evolvere e crescere nel tempo, mantenendo memoria di tutti i commensali e di tutte le attività che ospiterà.

79 x 200 x 82h Non ti resta che sostenere la causa e chiedere info via cijecam@gmail.com

tavolo4tavolo1 tavolo2 tavolo3 tavolo7

All photo credits: La Chiaratti! 🙂

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...